Un parco giochi inclusivo in via Minosse: consegnati all’impresa i lavori (108mila euro), che dureranno quattro mesi.

Consegnati stamani all’impresa affidataria, dall’Amministrazione comunale, i lavori per la realizzazione, in via Minosse, nella zona di nuova espansione della città, di un’area attrezzata da destinare a parco giochi inclusivo, così come previsto dal progetto esecutivo approvato lo scorso 15 giugno dalla Giunta municipale. Gli interventi comporteranno l’impiego di 108.481,60 euro, risorse assegnate al Comune nell’ambito del cosiddetto “Decreto Provenzano”, che prevede di destinare contributi ai Comuni delle regioni del Sud per investimenti in infrastrutture per l’inclusione sociale. I lavori dureranno quattro mesi.

“Grazie a questi interventi, che saranno avviati in tempi brevissimi e interesseranno un’area di 1600 metri quadrati – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco Paolo Crispino – realizzeremo un parco giochi inclusivo, vale a dire fruibile anche da parte dei bambini con difficoltà motorie. L’area, che si trova in una zona connotata da un ridotto transito veicolare, sarà dotata di illuminazione, di un sistema di videosorveglianza e di adeguata recinzione, oltre che di pavimentazione anti-trauma e di ulteriori piante di imminente collocazione. Si tratterà di un luogo in cui sarà possibile, per i piccoli e i loro familiari, divertirsi in piena sicurezza vista la presenza di giochi e di alberi che, date le loro caratteristiche, non presenteranno alcuna situazione di pericolo. L’Amministrazione comunale – conclude il vicesindaco – conferma così la propria massima attenzione ai più piccoli e alle loro esigenze”.

“È ferma volontà di questa Amministrazione – sottolinea l’assessore al Verde pubblico Lara Lodato – costruire una città smart, moderna e inclusiva, che guardi al futuro. Vogliamo mettere al centro il cittadino e soprattutto i nostri concittadini più giovani, che rappresentano il futuro della nostra comunità.  Siamo perfettamente consapevoli del fatto che, per fare tutto ciò, occorrono impegno, capacità progettuale e tanta perseveranza, perché si tratta di processi lenti e talvolta tortuosi, ma oggi viene compiuto un primo piccolo passo avanti in questa direzione.  In questo parco giochi inclusivo – prosegue l’assessore – potranno giocare tutti i bambini, anche quelli che posseggono abilità diverse. In un’idea di successivo e progressivo arricchimento dell’area, il parco potrà essere ampliato per accogliere e unire tutte le generazioni: bambini, giovani, adulti e anziani”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *