Raccolta differenziata dei rifiuti, con il balzo al 66,63% il Comune di Caltagirone conquista la premialità.

Raccolta differenziata dei rifiuti: superata dal Comune di Caltagirone la soglia del 65% che consente di accedere all’elenco dei Comuni virtuosi e di beneficiare, quindi, della premialità prevista dalla Regione siciliana.

Nel 2022 da poco conclusosi, la percentuale definitiva raggiunta è stata quella del 66,63%.

“Questo risultato importante – sottolinea l’assessore alla Transizione ecologica Lara Lodato – è stato raggiunto grazie all’impegno e alla collaborazione dei tanti nostri concittadini che pongono sempre maggiore attenzione al corretto conferimento dei rifiuti sia attraverso il porta a porta, sia al Centro comunale di raccolta (Ccr). Adesso la sfida dev’essere quella di incrementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata, reinvestendo la premialità (alla quale avremo finalmente accesso da parte della Regione) per migliorare il servizio, mantenere il decoro, contrastare l’abbandono di rifiuti ed educare gli incivili, a fronte dei cittadini virtuosi che fanno bene la raccolta differenziata”.

  “Si tratta di un risultato straordinario – dichiara il sindaco Fabio Roccuzzo -, frutto di un duro e costante lavoro, per il quale ringrazio l’assessore Lodato, gli uffici comunali preposti e la polizia municipale. Costituisce, però, non un punto d’arrivo, ma la base di partenza per ulteriori traguardi. Migliorare la raccolta differenziata, infatti, permette il conseguimento della premialità, ma assicura pure un maggiore rispetto e cura dell’ambiente e risparmi per i cittadini chiamati a pagare la Tari. E’ la prima volta, nella storia di Caltagirone, che questa fatidica soglia viene superata – aggiunge Roccuzzo – Ciò va ascritto al merito dei tanti calatini che, ogni giorno, fanno il proprio dovere. Permangono, però, purtroppo, sacche di riottosi alle regole, che continuano a sporcare la città. Nei loro confronti continueremo a operare con grande severità, reprimendo e sanzionando. Nel 2022 – conclude il sindaco – sono state elevate 82 contravvenzioni a carico di quanti, grazie anche alle telecamere installate nei luoghi più <sensibili>, sono stati sorpresi ad abbandonare i rifiuti. Per loro, in caso di mancato pagamento delle multe, scatta persino il fermo amministrativo dell’auto”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *