Lotta al caro bollette, giovedì 10 febbraio i Comuni siciliani spengono le luci di un monumento simbolo per attirare l’attenzione sulla gravità della situazione: a Caltagirone buio sulla facciata del palazzo municipale.

Il Comune di Caltagirone, aderendo all’iniziativa di Anci Sicilia, giovedì 10 febbraio, a partire dalle 20, spegnerà le luci del prospetto del palazzo municipale in segno di protesta contro l’eccessivo aumento dei costi dell’energia che rischiano di mettere in ginocchio le famiglie, le imprese e gli stessi Comuni i quali, molto presto, se non si porranno efficaci rimedi, non saranno più in grado di assicurare i servizi essenziali ai cittadini.

“L’iniziativa – dichiara il sindaco Fabio Roccuzzo – servirà ad attirare l’attenzione delle istituzioni su un’ulteriore e grave tegola finanziaria che è destinata a colpire presto anche i Comuni. Ribadiamo la nostra solidarietà e il nostro incondizionato sostegno alle famiglie, alle aziende e agli operatori del comparto dell’artigianato della ceramica che, anche a causa del caro bollette, vivono una fase estremamente delicata. Il Comune di Caltagirone è al loro fianco e sosterrà, in tutte le sedi opportune, ogni iniziativa possa rilevarsi utile affinché vengano previsti sostegni e messi in campo gli interventi normativi per calmierare i costi”.

Auspicato l’immediato avvio di un tavolo di confronto Stato – Regione – Enti locali finalizzato a trovare soluzioni adeguate e condivise.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.