Lo schermidore Giacomo Di Stefano, 12 anni, campione regionale Coni nella spada, ricevuto in municipio dal sindaco Fabio Roccuzzo e dall’assessore allo Sport Luca Giarmanà

Giacomo Di Stefano, 12 anni, schermidore dell’Accademia d’armi “Agesilao Greco” di Caltagirone laureatosi lo scorso 12 giugno campione regionale Coni nella spada, accompagnato dal presidente del sodalizio Massimo Porta e dalla maestra Gloria Salerno è stato ricevuto in municipio dal sindaco Fabio Roccuzzo e dall’assessore allo Sport Luca Giarmanà, che si sono congratulati con lui per l’importante risultato, che schiude al giovanissimo calatino le porte del Trofeo nazionale Coni in programma per fine settembre in Toscana, dove Giacomo difenderà i colori della Sicilia.

Di Stefano, reduce pure da un ragguardevole ottavo posto colto a Riccione nel Gran Premio Giovanissimi, si è dichiarato contento dei risultati sin qui ottenuti e, sia pure con la consapevolezza che bisogna rimanere con i piedi ben saldi a terra, ha detto che intende proseguire “con grande impegno e dedizione” sulla strada intrapresa, con l’auspicio di “crescere sempre di più”.

“Siamo orgogliosi di Giacomo e del fatto che sarà lui l’unico rappresentante della Sicilia nella prestigiosa kermesse di settembre in terra toscana – ha sottolineato l’assessore Giarmanà –  L’Accademia d’armi <Agesilao Greco> si conferma, ancora una volta, una bella realtà sportiva della nostra città e del territorio”.

Quest’anno, in casa Accademia “Agesilao Greco” (una cinquantina gli allievi), da menzionare pure il premio “Incentivazione allo studio”, assegnato a Salvatore Sciuto dalla Federazione italiana scherma e rivolto agli studenti capaci di eccellere tanto nello sport, quanto nello studio. Si tratta del premio che, due anni fa, fu appannaggio di altri due giovanissimi schermidori dell’Accademia calatina: Andrea Alparone e Filippo Ferro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *