Kalat Ambiente: al via la campagna di comunicazione 2022 “Il circolo delle idee”

“Il circolo delle idee” è un titolo di speranza, di apertura e soprattutto un titolo legato a quella circolarità che è alla base delle nostre vite e che rappresenta il senso di tutto ciò che è sostenibile. Come lo scorso anno Kalat Ambiente, società d’ambito per la raccolta dei rifiuti nei 15 Comuni del Calatino, punta su una campagna dinamica, inclusiva e soprattutto diretta. Pochi slogan e tante idee, proprio quelle idee sane che piace mettere in circolo e diffondere in tutto il calatino. Luca Pagliari, giornalista e documentarista da sempre sensibile alle tematiche ambientali, ha incontrato personaggi del territorio raccogliendo una serie preziosa di opinioni legate a tutte quelle tematiche che risultano essenziali per il nostro futuro: dalla riduzione dei rifiuti, all’importanza del compost; dall’opportunità dei centri di raccolta, alla necessità di promuovere una cultura del bello e del pulito, ai nuovi obiettivi di Kalat Ambiente SRR.

Questi sono solo alcuni tra i temi affrontati e poi trasformati in cinque “mini documentari” di circa dieci minuti l’uno, che saranno inseriti all’interno del Palinsesto di Tvr Xenon, nonchè sui canali di comunicazione, dove sarà possibile ascoltare le testimonianze di alcuni responsabili nazionali dei principali consorzi di recupero e raccolta dei principali imballaggi.

Infine le scuole, che con i loro studenti rappresentano “il cuore caldo” dell’intera campagna. Con loro avremo due incontri che si terranno nel mese di maggio, ma le testimonianze dei ragazzi e le loro idee hanno “contaminato” in maniera trasversale i cinque “mini documentari.” Questa è l’impostazione di massima della campagna che naturalmente si estenderà anche ai social, alle radio e vivrà di altre iniziative. Innanzitutto era però fondamentale trasferirvi lo spirito del progetto per grandi linee, ma già dalla prossima settimana passeremo a raccontarvi nel dettaglio ogni singola azione. Questo è “Il circolo delle idee”, questa ci sembra la maniera più giusta di raccontare e continuare a costruire un mondo migliore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *