Il 12 marzo a Niscemi manifestazione regionale contro la guerra e contro la Nato.

Una grande manifestazione contro la guerra in Ucraina si terrà il 12 marzo alle 16,30 in Largo Spasimo, a Niscemi e il 20 marzo a Sigonella, per protestare contro le guerre imperialiste e le basi militari presenti e attive nel nostro territorio.

“Dalla Sicilia il nostro NO ALLA GUERRA deve essere ancora più forte, per il ruolo che hanno le basi Usa e Nato, a partire da Sigonella, la grande stazione aeronavale da cui quotidianamente decollano i droni-spia di USA e NATO e i pattugliatori P-8A “Poseidon” per le operazioni di intelligence anti-russe nel Mediterraneo orientale e nel Mar Nero; da Augusta, centro di rifornimento strategico delle navi da guerra Nato e dei sottomarini nucleari USA; da Catania-Fontanarossa, scalo “civile” utilizzato per gli elicotteri anti-sottomarini della Marina militare; da Niscemi dove le antenne NRTF e il MUOS della Marina USA trasmettono gli ordini di morte alle unità militari degli Stati uniti schierate in tutto il pianeta. Le conseguenze del conflitto investono anche la popolazione italiana che ha subito un pesante rincaro dei beni di prima necessità a causa delle sanzioni economiche dell’UE alla Russia, soprattutto in campo energetico”.

Con queste motivazioni, il popolo No Muos ha deciso di organizzare due grandi manifestazioni che mobiliteranno cittadini da tutta la Sicilia. Anche il sindaco di Caltagirone Fabio Roccuzzo parteciperà al corteo No Muos “per ribadire – spiega il sindaco – il secco e inequivocabile no della comunità calatina alla terribile guerra che, con l’invasione russa dell’Ucraina, si combatte alle porte dell’Europa mietendo ogni giorno di più tante vittime innocenti”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.