“Gran Gala della Cultura e della Legalità” e “Maggio dei Libri”, oltre un mese di eventi a Caltagirone (VIDEO)

Due significativi eventi catalizzeranno su Caltagirone, per oltre un mese, le attenzioni di quanti sono impegnati, a vario titolo, nella lotta alla criminalità organizzata e minorile e del mondo culturale e non solo. Si tratta del Gran Galà della Cultura e della Legalità, che si svolgerà nella città della ceramica dal 27 aprile al 7 maggio con uno speciale il 27 maggio con il magistrato Nino Di Matteo, e del “Maggio dei Libri”, in programma da sabato 23 aprile a domenica 29 maggio.

Le due iniziative, frutto delle sinergie Comune – Diocesi, sono state presentate stamani, nel corso di una conferenza stampa tenutasi al municipio, con gli interventi del sindaco Fabio Roccuzzo, degli assessori Giuseppe Fiorito (Sicurezza e Legalità), Luca Giarmanà (Biblioteche), Claudio Lo Monaco (Cultura), dei due titolari del brand “Gran Galà della Cultura e Legalità”, Valeria Barbagallo (giornalista) e Santo Cicirò, e della coordinatrice dell’Osservatorio sulla dispersione scolastica Maria Grazia De Francisci (dirigente scolastica).

Il Gran Galà della Cultura e della Legalità si articola in otto giornate (in programma al cine-teatro Politeama e nel salone di rappresentanza “Mario Scelba” del municipio) all’insegna della lotta alla criminalità organizzata e minorile, degli orientamenti legislativi e giurisprudenziali contro violenza di genere, abusi sui minori e separazioni. Saranno presenti il prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, il sindaco di Caltagirone, Fabio Roccuzzo, il vescovo di Caltagirone Calogero Peri, il presidente dell’Ordine dei giornalisti (Odg) di Sicilia, Roberto Gueli, il consigliere nazionale Odg Giulio Francese, il magistrato del Csm Concetta Grillo, il presidente della I sezione civile del Tribunale di Catania Massimo Escher, il presidente del Tribunale per i minorenni etneo Roberto Di Bella, altri magistrati come Roberto Scarpinato, Sabrina Gambino (procuratore a Siracusa), Giuseppe Verzera (procuratore a Caltagirone), Antongiulio Maggiore (presidente Anm – Catania), il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro Nicola Gratteri, la vice presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla violenza di genere, senatrice Cinzia Leone, il presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava e altri ancora. Inoltre, verranno affrontati argomenti riguardanti la medicina e la telemedicina e i vuoti normativi, la cultura, l’ambiente, la sostenibilità e la tecnologia, per indirizzare i giovani verso scelte consapevoli.

Il “Maggio dei Libri a Caltagirone” declinerà il tema delle libertà senza tempo, dalla lotta per le libertà, alla libertà dal basso, alla libertà delle donne, alla libertà contemporanea. Comincerà domani 23 aprile con la Maratona di lettura a cura della Biblioteca comunale e si concluderà domenica 29 maggio con una festa a Villa Patti, “condita” dalla presentazione di alcuni libri.

“Con queste due iniziative – ha dichiarato il sindaco Roccuzzo – disseminiamo cultura della legalità e promuoviamo la pratica della lettura”. “Al centro dei riflettori – ha detto l’assessore Fiorito – temi importanti e di grande interesse”. “Determinante – ha rilevato la dott.ssa Barbagallo – anche la lotta alla dispersione scolastica”. “Tanti – ha affermato Cicirò – gli eventi rivolti agli studenti, che sono il futuro della nostra terra”. La prof.ssa De Francisci si è soffermata sul ruolo incisivo svolto dall’Osservatorio, mentre l’assessore Lo Monaco ha ricordato come, fra gli appuntamenti, vi sia pure la visita alla Masseria Bongiovanni, bene confiscato alla mafia. Quanto al “Maggio dei Libri”, per l’assessore Giarmanà “è anche un modo per portare la lettura in luoghi non convenzionali”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.