Caltagirone. Raid predatori e vandalici nel centro storico, il prefetto dispone un’intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo. Intanto l’Amministrazione ha incontrato le associazioni di categoria: sì a riunioni periodiche per fare il punto della situazione

Il prefetto di Catania Maria Carmela Librizzi, accogliendo “la richiesta dell’Amministrazione comunale dello scorso 23 agosto” (alla luce dei ripetuti raid predatori e vandalici registratisi negli ultimi mesi nel centro storico) e a seguito di “una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia del 30 agosto”, ha disposto “un’intensificazione dei servizi interforze di vigilanza e controllo del territorio comunale”. 

 “Si tratta – dichiarano il sindaco Fabio Roccuzzo e l’assessore alla Sicurezza Giuseppe Fiorito – di un segnale concreto di attenzione alla nostra città, che si dimostra ancora più utile  anche in considerazione dell’ultimo episodio avvenuto proprio stamani (una rapina alla farmacia di via Luigi Sturzo). Ringraziamo il prefetto e le forze dell’ordine per l’impegno profuso nell’attività finalizzata alla repressione di reati che, come questi, creano apprensione fra i cittadini. Siamo fiduciosi che quanto messo in campo, nel segno delle più forti sinergie, possa produrre i risultati sperati”.

Intanto l’Amministrazione comunale, in relazioni agli stessi episodi, ha incontrato in municipio i rappresentanti delle associazioni di categoria. Sono intervenuti il sindaco Fabio Roccuzzo, l’assessore alla Sicurezza Giuseppe Fiorito e i rappresentanti di Confcommercio (il vicepresidente provinciale Rosario Bruno, il presidente locale della Fipe – Federazione italiana pubblici esercizi – Salvo Forte, il componente del direttivo Francesco Leone e il funzionario Michele Scaletta) e Confesercenti (il responsabile locale Filippo Guzzardi). I riflettori sono stati puntati, in particolare, sul potenziamento, indicato come imminente, dei sistemi di videosorveglianza in città, Si è manifestata vicinanza agli esercizi commerciali colpiti da forti e/o danneggiamenti e si è inoltre concordato di organizzare riunioni mensili per fare il punto in materia di sicurezza. “Questo con l’Amministrazione è stato un incontro proficuo – ha commentato Salvo Forte -, nel quale abbiamo concordato sulla necessità di una sempre più forte azione delle forze di polizia, di cui abbiamo evidenziato l’impegno e di cui si rende necessario un rafforzamento in termini di uomini e mezzi, come da noi richiesto al prefetto. Abbiamo espresso la nostra disponibilità a sollecitare gli appartenenti alla nostra categoria all’adozione di sistemi di videosorveglianza, data la loro accertata utilità”. “Abbiamo manifestato – ha detto Filippo Guzzardi – il comune intendimento di costituire a un tavolo sulla sicurezza con l’Amministrazione che si riunisca periodicamente per affrontare costantemente e con la necessaria efficacia questa problematica, che richiede la massima attenzione e il più forte spirito di collaborazione”. “E’ significativo – ha dichiarato l’assessore Fiorito – che le associazioni di categoria si siano rese disponibili a stimolare i propri iscritti affinché venga incrementata la videosorveglianza in prossimità delle attività commerciali. L’Amministrazione sta intanto rafforzando il sistema di sicurezza attraverso l’imminente collocazione di numerose telecamere nei luoghi più sensibili”.  

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *