CALTAGIRONE. Ingegneri. Giovedì 30 giugno, al municipio, tavola rotonda su: “Le azioni del Pnrr. Opportunità di sviluppo e rilancio dei territori”

“Le azioni del Pnrr. Opportunità di sviluppo e rilancio dei territori” è il tema della tavola rotonda che, su iniziativa dell’Associazione ingegneri del Calatino in collaborazione con l’Ordine degli ingegneri di Catania e con il patrocinio del Comune di Caltagirone  e della Fondazione dell’Ordine degli ingegneri di Catania, si terrà giovedì 30 giugno, dalle 16, nel salone di rappresentanza “Mario Scelba” del municipio.

Ai saluti del presidente dell’Associazione ingegneri del Calatino Massimo Alparone, del sindaco Fabio Roccuzzo, del presidente dell’Ordine degli ingegneri di Catania Mauro Scaccianoce e del presidente della Fondazione dello stesso ordine, Filippo Di Mauro, seguiranno gli interventi e il confronto fra il sottosegretario del ministero delle Infrastrutture e delle mobilità sostenibili Giancarlo Cancelleri, l’assessore regionale delle Infrastrutture Marco Falcone e il professore ordinario di Tecnica e Pianificazione urbanistica dell’Università di Catania, Fausto Carmelo Nigrelli. I lavori saranno moderati dal direttore editoriale della rivista dell’Ordine degli ingegneri “Tecnica e Ricostruzione”, Sebastiano Russo.

“Questa tavola rotonda con ospiti illustri sui temi del Pnrr – sottolinea il presidente dell’Associazione ingegneri del Calatino Massimo Alparone – mira ad approfondire e a rendere più agevole la concretizzazione di questa grande opportunità, affrontando le specifiche criticità riscontrate dagli enti locali. Infatti questi ultimi potranno attingere a un’ingente quantità di risorse finanziarie stanziate dall’Europa, da impiegare in modo efficiente e rapido entro il 2026, ma sono chiamati a un enorme sforzo organizzativo per mettere in campo procedure adeguate e captare così quante più risorse possibili per lo sviluppo dei nostri territori. L’associazione Ingegneri del Calatino, insieme all’Ordine degli Ingegneri di Catania, ha voluto la tavola rotonda proprio per concorrere a superare le forti criticità tecniche nella redazione dei progetti”.

“Ben vengano – dichiara il sindaco Fabio Roccuzzo – iniziative come questa che, attraverso i qualificati contributi previsti, possono sicuramente rivelarsi utili per puntare i riflettori e sciogliere i nodi esistenti, rendendo sempre più tempestiva ed efficace la risposta del nostro territorio, con l’obiettivo di cogliere nel miglior modo possibile, e all’insegna delle indispensabili sinergie, la grande occasione di sviluppo rappresentata dal Pnrr”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.