CALTAGIRONE. 552mila euro per la prevenzione degli incendi: serviranno per nuovi mezzi, un invaso per il rifornimento idrico e il ripristino delle strade tagliafuoco.

Finanziato dal Dipartimento Programmazione della Regione siciliana, per un importo complessivo di 552mila euro, il progetto del Comune di Caltagirone per interventi di prevenzione degli incendi nelle aree interne. Con questa somma saranno acquistati mezzi antincendio (102mila euro), che saranno messi a disposizione di tutti i Comuni dell’area Snai (Strategia nazionale aree interne) del Calatino, realizzata una vasca naturale per il rifornimento idrico (200mila euro) e ripristinate le strade tagliafuoco (250mila euro).

“Gli incendi boschivi – sottolinea l’assessore alla Transizione ecologica Lara Lodato – purtroppo sono sempre più frequenti e pericolosi. Dunque, per proteggere lo straordinario patrimonio naturalistico del nostro bosco, diventa essenziale lavorare su due fronti: da una parte il sistema di prevenzione dei roghi anche attraverso il controllo del territorio, dall’altra il tempestivo intervento per far fronte il più rapidamente possibile allo spegnimento degli incendi. Il progetto approvato mira infatti a rafforzare il sistema di prevenzione e di intervento e, appena si materializzeranno le risorse previste, ci darà molti più strumenti per fronteggiare l’emergenza con quella tempestività che può fare la differenza”.

“Dopo il necessario confronto con gli operatori del Corpo forestale – afferma il delegato della frazione di Santo Pietro Giovanni Internullo – si potrà realizzare un invaso per l’approvvigionamento idrico dei mezzi aerei antifiamme, potranno essere acquistati due nuovi veicoli antincendio e ripristinati i sentieri tagliafuoco ormai inaccessibili, che permetteranno interventi più rapidi e capillari”.

“Si tratta di un importante finanziamento – dichiara il sindaco Fabio Roccuzzo – che ci consentirà di mettere a disposizione di quanti sono impegnati nella lotta ai roghi strumenti adeguati a contrastare una piaga drammatica con cui, purtroppo, siamo costretti a fare i conti e che danneggia gravemente i nostri boschi. Quello degli incendi è, infatti, un fenomeno allarmante, contro il quale, in piena sinergia con il Corpo forestale, potranno finalmente essere approntati i giusti rimedi”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.