“Buongiorno Ceramica”: da venerdì 20 a domenica 22 maggio, a Caltagirone, performance artistiche, laboratori, botteghe aperte, mostre, spettacoli musicali itineranti e dimore storiche aperte.

In occasione di “Buongiorno Ceramica”, la festa diffusa della ceramica italiana, Caltagirone propone, nel prossimo fine settimana, un ricco programma di appuntamenti.

Si comincia venerdì 20, alle 18,30, con l’inaugurazione, al MACC (Museo d’Arte Contemporanea Caltagirone), nell’ex Ospedale delle Donne, di “Primedicopertina 33/43 Passato Futuro”, la mostra della collezione delle opere pubblicate nelle copertine delle riviste D’A e La Ceramica Moderna & Antica. Presenteranno la mostra la curatrice della collezione Gilda Cefariello Grosso, il direttore delle due riviste Giovanni Mirulla, e il presidente della ADI Sicilia Andrea Branciforti. Interverranno il sindaco Fabio Roccuzzo e l’assessore alla Cultura Claudio Lo Monaco. Sabato 21 e domenica 22 maggio, dalle 10 alle 19, al Liceo artistico, che fa parte dell’Istituto superiore “Secusio” (ingresso da via dei Greci 31), visita al museo “Antonino Ragona” e alla collezione di presepi. Sabato 21, dalle 16 alle 22, e domenica 22 maggio, dalle 10 alle 21, nel centro storico, performance artistiche, laboratori, botteghe aperte e spettacoli musicali itineranti a cura della Conturband. Inoltre domenica 22 maggio, in coincidenza con la XII Giornata nazionale delle dimore storiche, i saloni del Palazzo Spadaro Libertini saranno aperti gratuitamente ai visitatori  dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 (ma già da oggi, giovedì 19, essi accoglieranno esposizioni di maestri ceramisti.

A rendere ancora più interessante la visita alla città è il fascino della Scala Infiorata, visibile sino a domenica 12 giugno. Un grazie a tutti i ceramisti di Caltagirone e al Liceo artistico per la collaborazione giunge dall’Amministrazione comunale. “Buongiorno Ceramica – sottolinea l’assessore Claudio Lo Monaco – torna, finalmente, a svolgersi in presenza e, quindi, rappresenta ancora di più e meglio un momento di rinascita della ceramica nell’arte italiana e di Caltagirone in particolare, contribuendo alla sua ulteriore valorizzazione”. “E’ un significativo motivo di attrazione per i visitatori e una straordinaria occasione di promozione della ceramica della nostra città – dichiara il sindaco Fabio Roccuzzo -, il cui altissimo valore culturale identitario è ascrivibile ai tanti maestri artigiani che, con la loro inventiva e abilità, hanno conservato e valorizzato negli anni un comparto di fondamentale importanza per Caltagirone”.

Buongiorno Ceramica Caltagirone 2022

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *