Asp di Catania. Insediato il nuovo Comitato Consultivo Aziendale. Pieremilio Vasta è il nuovo presidente

Si è insediato ieri 13 Aprile 2022 il nuovo Comitato Consultivo dell’Asp di Catania (CCA), organismo di rappresentanza delle associazioni di volontariato e degli organismi di tutela voluto dalla legge di riordino del Servizio Sanitario Regionale n. 5 del 2009.

I rappresentanti delle associazioni e degli ordini professionali si sono riuniti presso la Sala convegni del Palazzo della Regione Siciliana, ex palazzo ESA.

Presenti il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza; il direttore sanitario e il direttore amministrativo, Antonino Rapisarda e Giuseppe Di Bella; il direttore del Dipartimento per le Attività territoriali, Frano Luca; il direttore dell’UOC Coordinamento Staff, Daniela Castronovo; il direttore dell’UO Formazione, Patrizia Settanni; la responsabile del Servizio Sociale, Loredana Sucato.

Dopo i saluti del presidente uscente del Comitato, Angelo Murgo, ha introdotto la seduta il manager Lanza che ha evidenziato il «ruolo proattivo del Comitato Consultivo nell’attivazione di processi virtuosi e di miglioramento complessivo delle performance aziendali, rafforzando tutti i canali di partecipazione dei cittadini e diffondendo valori positivi e condivisi. Siamo pronti a rinnovare una proficua collaborazione con il nuovo Comitato Consultivo – ha aggiunto il manager – per conseguire tutti gli obiettivi di salute per il territorio».

Lanza ha anche apprezzato l’ampia rappresentatività del volontariato e delle professioni presenti nel nuovo Comitato Consultivo Aziendale, del quale fanno parte 28 fra associazioni e organizzazioni.

Nel corso della prima seduta, i componenti del Comitato Consultivo hanno eletto Pieremilio Vasta, presidente dell’Organismo, e Vito Litrico, vice presidente; segretaria del CCA è Stefania Trombetta, funzionario dell’Asp di Catania.

«Valorizzando la pluralità del volontariato – ha detto il neo presidente Vasta, che fra l’altro è anche ideatore e coordinatore regionale della Rete Civica della Salute – assumiamo l’impegno di sperimentare, a Catania, un modello, per offrirlo in bench regionale, di cooperazione con Sanità, Comuni e Scuole per la salute bene comune affinché i Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie, rafforzati dalla Rete Civica della Salute, sussidino il necessario miglioramento dell’integrazione socio-sanitaria nei territori siciliani». 

Il nuovo Comitato Consultivo ha quindi approvato all’unanimità il Piano di lavoro proposto dal neo presidente Vasta, per il triennio 2022-2024. Fanno parte del CCA le seguenti associazioni e organismi: AIC – Associazione Italiana Celiachia; AIS – Sociologia della Salute; AITRPP – Associazione Italiana Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica; Alice Lotta all’Ictus; ANED; Arcigay Pegaso; Associazione Grise Emoglobinopatie; Associazione Italiana Leucemie e Linfomi; Associazione Italiana Stomizzati; Associazione Malattie Reumatiche Infantili Maris; Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Lavoro; AVULSS Catania; VOI – Associazione Volontariato Ospedaliero; Cittadinanza Attiva APS; Codici di Sicilia – Centro Diritti del Cittadino; Comitato Provinciale della Misericordie; Coordinamento Nazionale Caposala; Federconsumatori; Gruppo Rotariano Nutrizione e Salute; HERA Onlus; Ordine Assistenti Sociali Regione Sicilia; Ordine Professionale Infermieristico; Ordine Regionale Psicologi; Ordine Tecnici Radiologia Medica; SUNAS – Sindacato Assistenti Sociali; Volontari di Maria Teresa; Ordine delle Ostetriche Provincia di Catania; ADAS.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *