ASP CT. Prevenire gli incidenti domestici. Al via corso per cargiver, badanti e collaboratori familiari.

CATANIA – Si svolgerà martedì 15 novembre, a partire dalle ore 15.00, presso l’aula formazione dell’UO Educazione e Promozione della salute (Via Bambino, 32 – III piano) e in modalità on line, l’incontro informativo/formativo sulla promozione della salute per la prevenzione degli incidenti domestici.

L’incontro è promosso e organizzato dall’UO Educazione e Promozione della salute (UO EPSA), in attuazione del Piano regionale di prevenzione 2022-2025, per migliorare la conoscenza del fenomeno e delle azioni di prevenzione da parte di caregiver, badanti e collaboratori familiari.

Introdurrà i lavori Salvatore Cacciola, dirigente responsabile dell’UO EPSA.

Seguiranno gli interventi degli operatori della stessa Unità Operativa: Antonella Merenda, sociologa; Salvatore Massimo Russo, educatore professionale; Martino Gelsomino, operatore informatico.

Le conclusioni sono previste per le ore 18.00.

L’impatto sociale degli incidenti domestici è di estrema rilevanza, non solo a livello sanitario, ma anche dal punto di vista economico. Infatti, le conseguenze in termini di salute sono rappresentate da traumi di diversa gravità, che possono comportare invalidità e, in molti casi, anche morte, con costi sociali e sanitari rilevanti.

La prima causa degli incidenti domestici va ricercata nella convinzione che la casa sia un posto sicuro. Poiché la casa è un luogo privato, ognuno può arredarla e organizzarla senza un confronto con esperti della sicurezza, come avviene per i luoghi pubblici, sottovalutando i rischi.

Rendere sicura la casa significa adattarla alle necessità e alle abilità delle persone che ci vivono.

Per contrastare gli infortuni in ambito domestico è necessaria una strategia multilivello per il contrasto del fenomeno attraverso azioni di prevenzione finalizzate a promuovere:

  • la sicurezza con particolare attenzione alle categorie a maggior rischio: bambini, donne e anziani;
  • corretti stili vita con particolare riguardo per l’attività fisica e l’uso dei farmaci nell’anziano.

È ancora possibile iscriversi previa compilazione di un modulo che si trova al seguente link: https://forms.gle/v9fdK1JXnx3Gd5WT9 oppure compilando la scheda di iscrizione allegata alla brochure dell’incontro.

Per ulteriori informazioni ci si può comunque rivolgere al seguente indirizzo mail: educazionesalute@aspct.it oppure al numero verde gratuito 800.093.680.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *